CAMPAGNA VACCINALE-IN CAMPO IL SERVIZIO DI DIABETOLOGIA PER I PAZIENTI DIABETICI

Il Servizio di Diabetologia della Assl di Olbia, in collaborazione con il Servizio di Igiene e Sanità pubblica, per venire incontro ai pazienti diabetici si mette a disposizione del Piano vaccinale.

Healthcare cure concept with a hand in blue medical gloves holding Coronavirus, Covid 19 virus, vaccine vial

Nelle giornate di martedì e giovedì (a cominciare dal 6aprile) dalle 14.30 alle 16.30 i pazienti in carico alla struttura  verranno vaccinati presso il Centro vaccinale di Olbia, su convocazione fatta direttamente dagli operatori del servizio.  I pazienti, che rientrano tra le categoria dei soggetti ad elevata fragilità, verranno contattati telefonicamente dalla Assl per avere l’appuntamento.

Da martedi 6 aprile, e sino a conclusione,  si inizia con la vaccinazione dei diabetici di tipo 1 insulino dipendenti (circa 950 pazienti) per poi passare ai pazienti diabetici tipo 2 più fragili.

Si ricorda che i pazienti diabetici verranno contattati telefonicamente, pertanto si raccomanda di non avvicinarsi all’HUB in assenza di appuntamento precedentemente concordato con il Servizio .

WIZZ AIR VOLA A OLBIA A PARTIRE DA 9.99 EURO!

4 NUOVE ROTTE NAZIONALI E 6 ° AEREO BASATO A MILANO MALPENSA

Dopo l’annuncio della rotta Milano Cagliari, raggiungere la Sardegna sta diventando sempre più facile con le tariffe ultra basse di Wizz Air, la compagnia aerea in più rapida crescita in Europa, ama l’Italia e annuncia oggi 4 nuove rotte nazionali per Olbia e l’assegnazione del 6 velivolo stagionale alla base di Milano Malpensa.

Il nuovo aeromobile stagionale consentirà l’avvio di quattro nuove rotte per Olbia da Milano Malpensa, Bologna, Verona e Treviso. Le nuove rotte a basso costo sono già in vendita sul sito wizzair.com e sulla mobile app della compagnia aerea con le tariffe più basse attualmente disponibili sul mercato, a partire da 9,99 euro *.

Wizz Air si impegna a sviluppare il proprio network e a rendere i viaggi più accessibili a un numero sempre maggiore di viaggiatori. Con l’esperienza maturata negli ultimi 16 anni in Italia, offrendo servizi di qualità a tariffe ultra vantaggiose, l’annuncio di queste nuove rotte domestiche genererà una maggiore crescita economica nel Paese, creerà nuovi posti di lavoro nei settori correlati e promuoverà il turismo interno nel Paese.

Wizz Air crede fortemente nelle potenzialità del territorio sardo e, con il lancio delle sue nuove rotte, vuole
aumentare il volume dei passeggeri in viaggio verso Olbia, offrendo allo stesso tempo numerose opportunità
di viaggio a tutti coloro che risiedono in Sardegna e desiderano raggiungere altre città italiane.

Wizz Air è una compagnia aerea con rating creditizio investment grade, con una flotta di un’età media di 5,4
anni che comprende gli aeromobili a corridoio singolo della famiglia Airbus A320 e Airbus A320neo più efficienti e sostenibili attualmente disponibili. Le emissioni di anidride carbonica di Wizz Air sono state le più basse tra le compagnie aeree europee nel FY2019 (57,2 gr / km / passeggero). Wizz Air ha il più grande portafoglio ordini di 250 aeromobili della famiglia Airbus A320neo all’avanguardia che consentirà alla compagnia aerea di ridurre ulteriormente il proprio impatto ambientale del 30% per ogni passeggero fino al 2030. Wizz Air è stata tra le prime compagnie aeree a introdurre una nuova era di viaggi sanificati attraverso la sua rete, con misure igieniche avanzate per garantire la salute e la sicurezza dei passeggeri e dell’equipaggio.

OLBIA: SCUOLE SUPERIORI CHIUSE DAL 26 MARZO

Ordinanza del Sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, che prevede la chiusura delle scuole superiori dal 26 marzo al 4 aprile.

Il sindaco Nizzi manda gli studenti in didattica a distanza, provvedimento preso a scopo precauzionale per contenere il numero di contagi in crescita (otto le classi in quarantena; 2 al Panedda, 1 allo Scientifico e 5 al Classico) e per consentire la vaccinazione del personale scolastico, docente e non. 

ORDINANZA

EASYJET RILANCIA SULLA SARDEGNA

Per la stagione estiva 2021 EasyJet amplia l’offerta di voli per i passeggeri in viaggio da e per la Sardegna con quattro nuove rotte.

A partire da giugno la compagnia, opererà collegamenti giornalieri tra Olbia e quelli di Bologna, Verona, Torino e fino a 3 collegamenti settimanali tra Olbia e Bari.

Le nuove rotte saranno in vendita dal 16 aprile e andranno ad arricchire ulteriormente il network di voli domestici dall’aeroporto di Olbia già collegato dalla compagnia con Milano Malpensa, Napoli, Venezia e dal 28 giugno con Bergamo. Con i nuovi collegamenti, EasyJet, si riconferma la prima compagnia per numero di posti offerti e destinazioni servite dall’aeroporto di Olbia Costa Smeralda con ben 23 rotte nazionali e internazionali.

Lorenzo Lagorio, Country Manager di easyJet Italia commenta:

SOLINAS FIRMA LA NUOVA ORDINANZA CON NUOVE RESTRIZIONI

Solinas firma la nuova ordinanza, l’ingresso in Sardegna con la finalità di recarsi presso le proprie abitazioni diverse da quella principale (c.d. seconde case) da parte di persone “non residenti” è consentito solo in presenza di comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e/o di indifferibilità documentata ovvero per motivi di salute e, comunque, secondo le prescrizioni dell’Ordinanza regionale n.5/2021.

Prima dell’imbarco i vettori e gli armatori
acquisiscono e verificano, oltre alla
ricevuta dell’avvenuta registrazione dei passeggeri sull’applicazione “Sardegna Sicura”, la documentazione attestante il possesso dei requisiti previsti dal DPCM del 2 marzo 2021 per gli spostamenti dalle Regioni di provenienza e dall’articolo 1 Ordinanza 9 del 17 marzo; è vietano l’imbarco nel caso in cui la predetta documentazione non sia completa o i passeggeri non siano in possesso dei sopracitati requisiti.

Le disposizioni avranno validità dal 18 marzo 2021 fino al 6 aprile 2021, fatto salvo quanto stabilito dall’articolo 5 che avrà decorrenza dal 23 marzo 2021.

ORDINANZA

RIQUALIFICATA AREA ESTERNA SCUOLA INFANZIA

È stato ultimato l’intervento di riqualificazione dell’area esterna dell’Istituto Comprensivo di San Teodoro utilizzata dai bambini della Scuola dell’Infanzia.

Un nuovo tappeto in erba sintetica decorativa che consentirà ai bambini di giocare e correre in sicurezza in un luogo sempre pulito e curato.

Il prodotto scelto è ignifugo, anallergico, antiscivolo e grazie alla sua sofficità è in grado di attutire le cadute dei piccoli ospiti.

Nonostante la breve parentesi di chiusura che ha interessato tutto l’Istituto Comprensivo di San Teodoro, non ci siamo dimenticati dei nostri piccoli alunni ed abbiamo pensato di fargli trovare una piacevole sorpresa al loro rientro.” comunica l’amministrazione.

COMUNICAZIONE DEL SINDACO DI SAN TEODORO

Cari concittadini,

voglio ancora una volta ringraziarvi per il grande senso civico dimostrato in occasione della campagna di screening che ha visto coinvolto San Teodoro nei giorni scorsi. La vostra grande partecipazione, infatti, è stata fondamentale e ha dato un importantissimo contributo nel delineare un quadro chiaro e preciso della situazione epidemiologica attuale.

Lo screening ha fornito dati confortanti che tuttavia, allo stato attuale, vista la normativa vigente, non consentono l’immediata revoca dell’Ordinanza che ha istituito la “Zona Rossa”.

Di fatto, quindi, anche in accordo con i titolari dei pubblici esercizi in attività al momento dell’istituzione della “Zona Rossa”, si è deciso di aspettare la naturale scadenza dei termini indicati nell’Ordinanza n. 8/2021 e nell’Ordinanza in rettifica n. 9/2021 che saranno in vigore fino alle ore 23:59 del 10/03/2021.

Ci sono importanti novità invece in merito alla campagna di vaccinazione che coinvolgerà tutti i residenti ultra ottantenni  prevista per mercoledì 10 marzo. Gli stessi verranno contattati telefonicamente dal personale Comunale a partire da domani per ricevere istruzioni circa l’orario, il luogo e modalità di accesso.

Infine voglio rendervi partecipi del fatto che, unitamente ai Sindaci dei Comuni di Bono e La Maddalena, anch’essi “zona rossa” , si è provveduto nei giorni scorsi ad inviare un’istanza  alla Regione Sardegna, che allego alla presente, al fine di richiedere :

  • La previsione di una campagna vaccinale di massa;
  • La previsione, con legge di stabilità 2021, di apposite risorse finanziarie del Bilancio Regionale da destinare in conto “ristori”, a favore del comparto economico – produttivo, gravemente compromesso dalla contingenza dell’emergenza sanitaria che ha colpito in modo straordinario i nostri Comuni.

Ricordandovi ancora una volta che sarà comunque fondamentale che tutti noi continuiamo a mantenere comportamenti responsabili e virtuosi affinché si possa tornare quanto prima alla normalità, vi saluto e vi abbraccio affettuosamente.

Il Vostro Sindaco

Rita Deretta

Istanza RAS

PRENDE IL VIA AD OLBIA LA CAMPAGNA VACCINALE OVER 80

Prende il via ad Olbia la campagna vaccinale dei cittadini con più di 80 anni e dalla prossima settimana verrà estesa ai piccoli comuni del territorio, partendo da quelli più distanti dalle strutture ospedaliere.

Healthcare cure concept with a hand in blue medical gloves holding Coronavirus, Covid 19 virus, vaccine vial

Nella ASSL Olbia è iniziata questa mattina la vaccinazione dei cittadini con più di 80 anni: al termine dell’ultima cabina di regia regionale, la Direzione ARES – ATS Sardegna, la Direzione ASSL Olbia e la Direzione Dipartimento di Prevenzione Zona Nord con il Servizio di Igiene pubblicandi Olbia hanno dato disposizioni per l’avvio della campagna di vaccinazione anti Covid-19 e sono iniziate le prime somministrazioni ai residenti dei Comuni di Olbia, al momento effettuato nel centro vaccinale dell’ospedale Giovanni Paolo II.

Nelle more della completa attivazione della procedura di prenotazione tramite SMS/CUP, in questa prima fase, i cittadini nati prima del 1941 verranno chiamati al telefono direttamente dagli operatori del Servizio di igiene pubblica sulla base di elenchi forniti dal Comune di Olbia. Una volta ricevuto il consenso di adesione alla campagna vaccinale gli operatori programmeranno l’appuntamento. Una volta giunti al punto vaccinale, i medici effettuano l’anamnesi pre-vaccinale e provvedono alla somministrazione della prima dose. Per il corretto svolgimento delle attività, è importante quindi che i cittadini che appartengono a questa categoria rispondano al telefono.

Per i centri più periferici, a partire dalla prossima settimana, la ASSL Olbia ha scelto di privilegiare la vaccinazione in loco: le squadre mobili, d’accordo con il sindaco, si recheranno sul posto per somministrare le dosi del vaccino anti Covid-19. Queste attività, programmate sulla base dei vaccini disponibili, saranno rese note ai cittadini dalle singole Amministrazioni Comunali. Queste ultime, le interlocuzioni sono ancora in corso, si stanno impegnando ad individuare dei locali, privi di barriere architettoniche, in cui poter effettuare la vaccinazione e collaboreranno con la Assl di Olbia per raggiungere tutta la popolazione target.

La campagna di vaccinazione dei cittadini over 80 vede la stretta collaborazione della Direzione della ASSL Olbia, della Direzione del Dipartimento di Prevenzione Zona Nord e del Servizio di Igiene e sanità pubblica della Assl Olbia , delle Direzioni dei Distretti, delle Direzioni dei presidi ospedalieri , dei sindaci e delle Amministrazioni Comunali.

Sono 180 gli over 80 residenti a Olbia che nella giornata di oggi verranno sottoposti alla prima dose di vaccino.

Assl Olbia comunica:
“Si chiede alla popolazione di rispettare l’orario che viene assegnato per la vaccinazione, così da evitare criticità nell’erogazione del servizio. Questa mattina, all’avvio dell’attività, a causa del non rispetto dell’orario si sono registrato degli assembramenti, gestiti immediatamente in loco dagli operatori sanitari e dal servizio di vigilanza della Assl. Il rispetto delle convocazione è quindi fondamentale.

FIRMATO IL NUOVO DPCM

Firmato il nuovo DPCM dal presidente del Consiglio che sarà in vigore dal 6 di marzo al 6 di aprile”

Ecco le linee guida principali del nuovo DPCM

ZONA GIALLA

SPOSTAMENTI
• Vietati gli spostamenti dalle 22.00 alle 5.00 del mattino.
• Vietati gli spostamenti tra Regioni diverse o Province autonome.
• Restano sempre le eccezioni per motivi di necessità, lavoro o salute. Sono permesse deroghe per ritornare ai luoghi di residenza, domicilio o abitazione.
Spostamenti verso abitazioni private
• È consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata che si trova nella stessa Regione, tra le 5.00 e le ore 22.00, a un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono.

BAR E RISTORANTI
• Le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5.00 fino alle 18.00.
• Massimo quattro persone per tavolo, a meno che siano tutti conviventi.
• Dopo le ore 18,00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico.
• Nessuna restrizione per la ristorazione con consegna a domicilio
• Fino alle 22.00 resta consentita la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto. Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate da i codici Ateco 56.3 (bar e altri esercizi simili senza cucina) e 47.25 (commercio al dettaglio di bevande in esercizi specializzati) l’asporto è consentito esclusivamente fino alle 18.

ATTIVITÀ COMMERCIALI AL DETTAGLIO E CENTRI COMMERCIALI
• Chiusura dei centri commerciali nelle giornate festive e prefestive, tranne per i negozi di alimentari, supermercati, farmacie, parafarmacie, tabacchi ed edicole che si trovano al loro interno.
• Esercizi commerciali tutti aperti, con i consueti orari.

SERVIZI ALLA PERSONA
• Le attività relative ai servizi alla persona sono consentite nel rispetto dei protocolli e delle linee guida.

SCUOLA
• È prevista la facoltà, con decisioni dei Presidenti di Regione, di chiudere gli istituti con ricorso alla Dad nei territori dove si raggiunge un’incidenza di 250 casi ogni 100 mila abitanti.

ATTIVITÀ MOTORIA E SPORTIVA
• Consentito lo svolgimento di attività sportiva all’aperto e in forma individuale.
• Restano aperti i centri sportivi, ma restano chiuse le palestre e le piscine.

MUSEI E LUOGHI DELLA CULTURA
• Museiapertidal lunedìalvenerdìacondizionechesigarantiscanomodalità
di fruizione contingentata o comunque tali da evitare assembramenti di
personenel rispettodelladistanzadialmeno1 metro.
• Dal 27 Marzo 2021 musei aperti anche il sabato e i giorni festivi con
prenotazioneonlineotelefonicaalmenoconungiornodianticipo.


TEATRI, CINEMA, SALE DA CONCERTO
• Dal 27 marzo 2021 gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto possono svolgersi con posti a sedere pre assegnati e distanziati.
• Le attività possono svolgersi a condizione che siano approvati nuovi protocolli
o linee guida che indichino anche il numero massimo di spettatori per spettacoli all’aperto e per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala.


DISCOTECHE E SALE DA BALLO
• Restano sospese le attività dei centri culturali, centri sociali e centri ricreativi, le attività in sale da ballo e discoteche, all’aperto o al chiuso.

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE
• Nei mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale, con esclusione del trasporto scolastico dedicato, è consentito un coefficiente di riempimento non superiore al 50 percento.

SCI
• Chiusi gli impianti nei comprensori sciistici. Gli stessi possono essere utilizzati solo da parte di atleti professionisti e non professionisti riconosciuti di interesse nazionale dal CONI e dal CIP per gli allenamenti e le competizioni.

CONCORSI E SELEZIONI
• Sospensione delle prove pre selettive e scritte dei concorsi pubblici e privati e di quelle di abilitazione professionale, tranne nei casi in cui la valutazione dei candidati sia effettuata esclusivamente su basi curriculari o in modalità telematica, e tranne le selezioni per il personale medico.
• Sono consentite le prove selettive dei concorsi banditi dallePA nei casi in cui è prevista la partecipazione di un numero di candidati non superiore a 30 per ogni sessione o sede di prova.

SALE GIOCHI
• Sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.

CONVEGNI, CERIMONIE PUBBLICHE, RIUNIONI
• Restano sospesi i convegni e gli altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza.
• Le cerimonie pubbliche si svolgono nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti e in assenza di pubblico.
• Le riunioni nell’ambito delle pubbliche amministrazioni continuano a svolgersi in modalità a distanza; è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza.

LAVORO
• Confermata la prevalenza dello smart working sia nella pubblica amministrazione che nel settore privato.

ZONA ARANCIONE

SPOSTAMENTI
• Vietati gli spostamenti dalle 22.00 alle 5.00 del mattino e quelli fuori dal proprio Comune e dalla propria Regione.
• Restano sempre le eccezioni per motivi di necessità, lavoro o salute.
• Sono permesse deroghe per ritornare ai luoghi di residenza, domicilio o abitazione.
• Nei piccoli comuni con massimo 5.000 abitanti sono consentiti spostamenti in un raggio di 30km con divieto di spostamento nei capoluoghi di provincia. Spostamenti verso abitazioni private
• È consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata che si trova nello stesso Comune, tra le 5.00 e le ore 22.00, a un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non auto sufficienti che con loro convivono.

BAR E RISTORAZIONE
• Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie)
• Nessuna restrizione per la ristorazione con consegna a domicilio.
• Fino alle 22.00 resta consentita la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto. Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dai codici Ateco 56.3(bar e altri esercizi simili senza cucina) e 47.25 (commercio al dettaglio di bevande in esercizi specializzati) l’asporto è consentito esclusivamente fino alle18.

ATTIVITÀ COMMERCIALI AL DETTAGLIO E CENTRI COMMERCIALI
• Esercizi commerciali tutti aperti, con i consueti orari, nel rispetto dei protocolli e delle misure anti contagio.
• Nelle giornate festive e pre festive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all’interno dei mercati e dei centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie.

SCUOLA
• È prevista la facoltà, con decisioni dei Presidenti di Regione, di chiudere gli istituti con ricorso alla Dad nei territori dove si raggiunge un’incidenza di 250 casi ogni 100 mila abitanti.

MUSEI E LUOGHI DELLA CULTURA
• Sono sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura ad eccezione delle biblioteche dove i servizi sono offerti su prenotazione e degli archivi.

ZONA ROSSA

SPOSTAMENTI
• È vietato ogni spostamento, sia nel proprio Comune che verso altri Comuni, ad eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.
• Vietati gli spostamenti da una Regione all’altra.
• È consentito lo spostamento per il rientro nel proprio domicilio, abitazione o residenza.

BAR E RISTORANTI
• Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie).
• Nessuna restrizione per la ristorazione con consegna a domicilio.
• Fino alle 22.00 resta consentita la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto .Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una diquelle identificate da i codici Ateco 56.3(bar e altri esercizi simili senza cucina) e 47.25 (commercio al dettaglio di bevande in esercizi specializzati) l’asporto è consentito esclusivamente fino alle 18.

ATTIVITA COMMERCIALI
• Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, ad eccezione delle attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità sia negli esercizi di vicinato sia nelle medie e grandi strutture di vendita, anche ricompresi nei centri commerciali.
• Chiusi i mercati, ad eccezione delle attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici.
• Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie.

SERVIZI ALLA PERSONA
• Sono sospese le attività inerenti servizi alla persona ad eccezione delle lavanderie, tintorie e servizi pompe funebri.
• Chiusi barbieri e parrucchieri.


ATTIVITA’ LAVORATIVA
• I datori di lavoro pubblici limitano la presenza del personale nei luoghi di lavoro per assicurare esclusivamente le attività che ritengono in differibili e che richiedono necessariamente tale presenza, anche in ragione della gestione dell’emergenza.

SCUOLA
• Chiusura e didattica a distanza per tutte le scuole di ogni ordine e grado.ù

ATTIVITÀ MOTORIA E SPORTIVA
• Sono sospese tutte le competizioni sportive salvo quelle riconosciute di interesse nazionale dal CONI e dal CIP. Sospese le attività nei centri sportivi.
• Resta consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all’aperto in forma individuale.

MUSEI E LUOGHI DELLA CULTURA
• Sono sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura ad eccezione delle biblioteche dove i servizi sono offerti su prenotazione e degli archivi.

ZONA BIANCA

• Regioni con uno scenario di “tipo1”, un livello di rischio “basso” e una incidenza dei contagi, per tre settimane consecutive, inferiore a 50 casi ogni 100.000abitanti.
• In area “bianca” non si applicano le misure relative alla sospensione o al divieto di esercizio delle attività restrittive ad eccezione della disposizione riguardante le competizioni sportive agonistiche nazionali e i relativi allenamenti. Le attività continuano a svolgersi secondo i protocolli anti contagio.
• Restano sospesi gli eventi che implichino assembramenti in spazi chiusio all’aperto, comprese le manifestazioni fieristiche e i congressi e le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.

CAMPAGNA SCREENING A SAN TEODORO

COMUNICAZIONE DEL SINDACO RITA DERETTA

Cari concittadini, vi annuncio con immenso piacere che lunedì inizierà lo screening nel nostro territorio comunale, grazie alla collaborazione dell’𝐴𝑠𝑠𝑒𝑠𝑠𝑜𝑟𝑎𝑡𝑜 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑆𝑎𝑛𝑖𝑡𝑎̀ 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑅𝑒𝑔𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑆𝑎𝑟𝑑𝑒𝑔𝑛𝑎 e 𝐴𝑇𝑆 𝑆𝑎𝑟𝑑𝑒𝑔𝑛𝑎. Lo screening permetterà di avere ben chiara la situazione dei contagi nel nostro Comune ed escludere la presenza di nuovi focolai. Potranno sottoporsi al tampone antigenico tutti i residenti del Comune di San Teodoro con età superiore ai 5 anni e tutti coloro che per motivi lavorativi vi accedono costantemente. In caso di positività al tampone antigenico, gli utenti verranno sottoposti al tampone mole-colare che verrà analizzato nel laboratorio dell’𝐴𝑂𝑈 𝑑𝑖 𝑆𝑎𝑠𝑠𝑎𝑟𝑖. Sono esclusi dallo screening tutti i soggetti che risultano attualmente positivi al Covid-19, le persone già sottoposte a quarantena, coloro che presentano dei sintomi e i professori e gli alunni delle classi 1°A e 2°B della Scuola Secondaria di II° grado, in quanto verranno seguiti, e saranno sottoposti a tampone, direttamente dall’ATS. I soggetti interessati da quest’ultimo screening eseguiranno il tampone molecolare presso l’Hotspot allestito nel parcheggio dell’I.Ci.Mar, nella giornata di lunedì 1 marzo a partire dalle ore 12:00. Lo screening si svolgerà nelle giornate di lunedì 1 e martedì 2 marzo 2021 presso la 𝐩𝐚𝐥𝐞𝐬𝐭𝐫𝐚 𝐬𝐜𝐨𝐥𝐚𝐬𝐭𝐢𝐜𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐈𝐬𝐭𝐢𝐭𝐮𝐭𝐨 𝐂𝐨𝐦𝐩𝐫𝐞𝐧𝐬𝐢𝐯𝐨 𝐢𝐧 𝐕𝐢𝐚 𝐌𝐨𝐥𝐢𝐬𝐞, con l’obiettivo di contenere i contagi da Covid-19 nella variante inglese ed avere la possibilità di “sbloccare” in anticipo il paese dalla zona rossa comunale.Tutti coloro che non possiedono la residenza nel Comune di San Teodoro ma vi accedono per motivi lavorativi, cittadini comunitari ed extracomunitari, possono inoltrare la richiesta, per essere sottoposti al tampone antigenico, all’indirizzo mail: comunicazionicovid@comunesanteodoro.gov.itAllo screening gratuito, ci si dovrà presentare muniti di tessera sanitaria ed un documento di riconoscimento in corso di validità, verrà inoltre distribuita l’informativa che dovrà esse-re firmata e consegnata all’accettazione.Lo screening verrà organizzato secondo il seguente calendario:• 𝐥𝐮𝐧𝐞𝐝𝐢̀ 𝟏 𝐦𝐚𝐫𝐳𝐨 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟖:𝟑𝟎 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟏𝟑:𝟎𝟎: capifamiglia con cognome dalla lettera 𝐀 alla lettera 𝐂 e tutto il proprio nucleo familiare;• 𝐥𝐮𝐧𝐞𝐝𝐢̀ 𝟏 𝐦𝐚𝐫𝐳𝐨 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟏𝟒:𝟎𝟎 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟏𝟖:𝟎𝟎: capifamiglia con cognome dalla lettera 𝐃 alla lettera 𝐋 e tutto il proprio nucleo familiare;• 𝐦𝐚𝐫𝐭𝐞𝐝𝐢̀ 𝟐 𝐦𝐚𝐫𝐳𝐨 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟖:𝟑𝟎 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟏𝟑:𝟎𝟎: capifamiglia con cognome dalla lettera 𝐌 alla lettera 𝐑 e tutto il proprio nucleo familiare;• 𝐦𝐚𝐫𝐭𝐞𝐝𝐢̀ 𝟐 𝐦𝐚𝐫𝐳𝐨 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟏𝟒:𝟎𝟎 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟏𝟖:𝟎𝟎: capifamiglia con cognome dalla lettera 𝐒 alla lettera 𝐙 e tutto il proprio nucleo familiare e tutti i soggetti che hanno comunicato la loro intenzione di partecipare allo screening per mezzo della mail comunicazionicovid@comunesanteodoro.gov.it.Ricordiamo, inoltre, di evitare assembramenti all’esterno della struttura e:• Indossare sempre la mascherina; • Mantenere il distanziamento sociale;• Igienizzare spesso le mani.Durante le due giornate, il Comune di San Teodoro, inoltre, 𝐝𝐨𝐧𝐞𝐫𝐚̀ 𝐧. 𝟒𝟎.𝟎𝟎𝟎 𝐦𝐚𝐬𝐜𝐡𝐞𝐫𝐢𝐧𝐞 𝐜𝐡𝐢𝐫𝐮𝐫𝐠𝐢𝐜𝐡𝐞 a tutta la popolazione.Il Vostro SindacoRita Deretta

1 2 3 4 21