CESSAZIONE DELLO STATO D’EMERGENZA – COVID19

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo D.L., il 31 Marzo 2022 cesserà lo stato di emergenza Covid-19.

Il provvedimento stabilisce un graduale ritorno all’ordinario per step:

–    Fine del sistema delle zone colorate dall’1 Aprile

–    Graduale superamento del Green Pass

–    Eliminazione delle quarantene precauzionali

Mascherine – Vige obbligo delle mascherine FFP2 fino al 30 Aprile per:

·   mezzi di trasporto (aerei, treni, autobus, servizi di noleggio con conducente, impianti di risalita)

·   spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all’aperto in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, eventi e competizioni sportive

Dall’1 Aprilenei luoghi di lavoro sarà sufficiente indossare mascherine chirurgiche. Lo stesso vale per i lavoratori addetti ai servizi domestici e familiari.

Accesso al luogo di lavoroDall’1 al 30 Aprile sarà possibile per tutti, compresi gli over 50, accedere ai luoghi di lavoro con il Green Pass Base (vaccinazione, guarigione, test).

Obbligo di vaccinazione per docenti e personale scolastico del sistema nazionale di istruzione

Resta fino al 15 giugno 2022 l’obbligo vaccinale per docenti e personale scolastico che lavora in scuole di istruzione nazionale, ovvero scuola primaria, secondaria statali, scuole paritarie private e servizi educativi dell’infanzia.

La vaccinazione costituisce requisito essenziale per lo svolgimento delle attività didattiche a contatto con alunni. 

Obbligo di vaccinazione per professioni sanitarie e lavoratori in sanità – Resta fino al 31 Dicembre 2022 l’obbligo vaccinale con la sospensione dal lavoro per gli esercenti le professioni sanitarie e i lavoratori negli ospedali e nelle RSA.

Smart working – La possibilità di ricorrere allo smart working nel settore privato senza l’accordo individuale tra datore e lavoratore, e quindi ancora con un regime semplificato, è prorogata dal 31 Marzo al 30 Giugno 2022. Anche lo svolgimento del lavoro agile per i lavoratori fragili è prorogato al 30 giugno. Nel settore pubblico invece la modalità di lavoro prevalente resta quella del lavoro in presenza.

QuaranteneDall’1 Aprile dovrà rimanere isolato a casa solo chi ha contratto il virus. Chi ha avuto un contatto stretto con un caso positivo dovrà applicare il regime dell’autosorveglianza (mascherina FFP2 per 10 giorni dall’ultimo contatto, test alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto).

Green Pass per attività e servizi – Il decreto rimodula l’utilizzo del Green Pass base e rafforzato per attività e servizi.  In particolare, dall’1 Aprile cade l’obbligo del Green Pass per i servizi di ristorazione all’aperto e per i mezzi di trasporto pubblico locale o regionale.

Dall’1 al 30 aprile obbligo di Green Pass Base:

–    Mense e catering

–    Ristorazione al chiuso

–    Concorsi pubblici

–    Corsi di formazione pubblici e privati

–    Partecipazione del pubblico a spettacoli nonché agli eventi e alle competizioni sportive che si svolgono all’aperto

Dall’1 al 30 Aprile obbligo di Green Pass Rafforzato, al chiuso per accedere a:

–    Centri benessere, piscine, palestre, sport di squadra e di contatto che si svolgono al chiuso

–    Convegni e congressi

–    Centri culturali, sociali e ricreativi per le attività al chiuso

–    Feste e feste conseguenti cerimonie civili o religiose al chiuso

–    Sale da gioco, scommesse, bingo e casinò

–    Discoteche

–    Cinema, teatri, sale concerto al chiuso

SCUOLE E PARCHI CHIUSI A SAN TEODORO

A seguito nota dell’ATS Sardegna – Dipartimento di Prevenzione – Servizio di Igiene e Sanità Pubblica di Olbia, dato l’incremento importante e sensibile nel corso degli ultimi giorni dei contagi da Sars Cov 2 all’interno del territorio Comunale, con ordinanza del Sindaco Rita Deretta, vengono sospese tutte le attività in presenza per le scuole di ogni ordine e grado e la chiusura di tutti i parchi ed aree gioco.

Attualmente i casi di positività all’interno del Comune di San Teodoro sono 58, tutti in isolamento domiciliare, seguiti dall’ATS e dal proprio medico di base. 𝐏𝐞𝐫𝐭𝐚𝐧𝐭𝐨 𝐚 𝐩𝐚𝐫𝐭𝐢𝐫𝐞 𝐝𝐚 𝐝𝐨𝐦𝐚𝐧𝐢, 𝐥𝐮𝐧𝐞𝐝𝐢̀ 𝟏𝟗/𝟎𝟒/𝟐𝟎𝟐𝟏 𝐞 𝐟𝐢𝐧𝐨 𝐚 𝐝𝐨𝐦𝐞𝐧𝐢𝐜𝐚 𝟎𝟐/𝟎𝟓/𝟐𝟎𝟐𝟏 𝐬𝐨𝐧𝐨 𝐬𝐨𝐬𝐩𝐞𝐬𝐞 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐞 𝐥𝐞 𝐚𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢𝐭𝐚̀ 𝐢𝐧 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐞 𝐬𝐜𝐮𝐨𝐥𝐞 𝐝𝐢 𝐨𝐠𝐧𝐢 𝐨𝐫𝐝𝐢𝐧𝐞 𝐞 𝐠𝐫𝐚𝐝𝐨, 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐫𝐞𝐬𝐨 𝐢𝐥 𝐦𝐢𝐜𝐫𝐨𝐧𝐢𝐝𝐨 𝐂𝐨𝐦𝐮𝐧𝐚𝐥𝐞, 𝐜𝐡𝐢𝐮𝐬𝐮𝐫𝐚 𝐝𝐢 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐢 𝐢 𝐩𝐚𝐫𝐜𝐡𝐢 𝐞 𝐥𝐞 𝐚𝐫𝐞𝐞 𝐠𝐢𝐨𝐜𝐨 𝐂𝐨𝐦𝐮𝐧𝐚𝐥𝐢 𝐚𝐥 𝐟𝐢𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐥𝐢𝐦𝐢𝐭𝐚𝐫𝐞 𝐨𝐜𝐜𝐚𝐬𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐝𝐢 𝐚𝐬𝐬𝐞𝐦𝐛𝐫𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐞𝐧𝐞𝐫𝐞 𝐥’𝐮𝐥𝐭𝐞𝐫𝐢𝐨𝐫𝐞 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐮𝐬𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐚𝐠𝐢𝐨.

ORDINANZA

OLBIA: SCUOLE SUPERIORI CHIUSE DAL 26 MARZO

Ordinanza del Sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, che prevede la chiusura delle scuole superiori dal 26 marzo al 4 aprile.

Il sindaco Nizzi manda gli studenti in didattica a distanza, provvedimento preso a scopo precauzionale per contenere il numero di contagi in crescita (otto le classi in quarantena; 2 al Panedda, 1 allo Scientifico e 5 al Classico) e per consentire la vaccinazione del personale scolastico, docente e non. 

ORDINANZA

RIQUALIFICATA AREA ESTERNA SCUOLA INFANZIA

È stato ultimato l’intervento di riqualificazione dell’area esterna dell’Istituto Comprensivo di San Teodoro utilizzata dai bambini della Scuola dell’Infanzia.

Un nuovo tappeto in erba sintetica decorativa che consentirà ai bambini di giocare e correre in sicurezza in un luogo sempre pulito e curato.

Il prodotto scelto è ignifugo, anallergico, antiscivolo e grazie alla sua sofficità è in grado di attutire le cadute dei piccoli ospiti.

Nonostante la breve parentesi di chiusura che ha interessato tutto l’Istituto Comprensivo di San Teodoro, non ci siamo dimenticati dei nostri piccoli alunni ed abbiamo pensato di fargli trovare una piacevole sorpresa al loro rientro.” comunica l’amministrazione.

MAGGIORE PREVENZIONE CONTRO IL COVID NELLA SCUOLA A SAN TEODORO

Il Comune di San Teodoro acquista nuovi macchinari per la sanificazione degli ambienti scolastici

Con l’obiettivo di garantire maggior sicurezza agli studenti e a tutto il personale dell’Istituto Comprensivo di San Teodoro, l’Amministrazione Comunale, ha installato dei dispositivi necessari per sanificare gli ambienti scolastici.

“La salute è una priorità assoluta e va tutelata, soprattutto in ambienti frequentati dai giovani, per cui è più difficile rispettare le misure previste per il contenimento del COVID 19.

Sono stati acquisti, dall’Amministrazione Comunale, circa 30 apparati sanifica aria che sono stati installati nelle aule, nei laboratori e nella sala mensa, che permette di sanificare l’aria. Mentre per palestra è prevista l’installazione del “Sistema Sanifica Aria 200”, un apparecchio appositamente utilizzato per sanificare gli ambienti di grandi dimensioni.

Tutti i sistemi di sanificazione sono altamente efficienti e hanno la capacità di abbattere microrganismi e virus, come il COVID. Verrà installata, nell’ascensore, un’apposita lampada UV conforme alle indicazioni INAIL che non rilascia né ozono né composti tossici come da previsti protocolli attivi, in modo da poter utilizzare l’ascensore stesso in totale sicurezza.

Inoltre è stato acquistato un macchinario che permetterà di effettuare una sanificazione periodica, di 15 giorni, dell’intera struttura scolastica (aule, laboratori, uffici direzionali, mensa, palestra, giochi). Verrà impiegata una soluzione igienizzante, 100% biodegradabile, estremamente efficace contro ogni forma batterica ed indicata nella prevenzione di Norovirus, Coronavirus, Legionella e un’ampia gamma di batteri e funghi, liberamente impiegabile non contendo composti tossici come da regolamento 67/548EWG.

27 GENNAIO, GIORNATA DELLA MEMORIA

Il 27 gennaio la ricorrenza dedicata alle vittime dell’Olocausto.

L’emergenza pandemica non abbassa l’attenzione da parte dell’amministrazione comunale che dona una selezione di libri alla biblioteca scolastica.

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale, celebrata il 27 gennaio, in commemorazione delle vittime dell’Olocausto. Quest’anno, a causa delle restrizioni dovute alla pandemia mondiale in corso, l’amministrazione non ha potuto organizzare alcun tipo di evento, contrariamente a quanto veniva fatto in precedenza in collaborazione con l’Associazione Culturale Kinda.
L’Assessorato alla Cultura del Comune di San Teodoro unitamente al settore dell’Istruzione hanno deciso di riportare l’attenzione di tutti, e soprattutto dei giovani, su quanto accaduto, donando dei libri all’Istituto Comprensivo Statale.
È importantissimo, infatti, insegnare ai giovani la storia per far sì che certi avvenimenti non si ripetano mai più.”

Alcuni dei titoli scelti sono: “Fino a quando la mia stella brillerà” e “Scolpitelo nel vostro cuore. Dal
binario 21 ad Auschwitz e ritorno.” di Liliana Segre.

La consegna è stata effettua nella mattinata di oggi, 27 gennaio, presso l’Istituto Comprensivo Statale di San Teodoro. Presenti il delegato alla Cultura, il delegato all’istruzione, il delegato alle politiche giovanili e comunicazione, la vice Preside e referente primaria, i libri rimarranno a disposizione degli studenti all’interno della biblioteca scolastica.


Il Comune di San Teodoro, inoltre, esporrà le bandiere a mezz’asta in onore delle vittime dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico.

ALLERTA METEO IN GALLURA – scuole chiuse per alcuni comuni

Allerta Meteo in Gallura, emanato quest’oggi un avviso di 𝐚𝐥𝐥𝐞𝐫𝐭𝐚 𝐫𝐨𝐬𝐬𝐚 per 𝐫𝐢𝐬𝐜𝐡𝐢𝐨 𝐢𝐝𝐫𝐨𝐠𝐞𝐨𝐥𝐨𝐠𝐢𝐜𝐨 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐞 𝟏𝟖 𝐝𝐢 𝐝𝐨𝐦𝐚𝐧𝐢 𝟐𝟕/𝟏𝟏 𝐟𝐢𝐧𝐨 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝟐𝟑.𝟓𝟗 𝐝𝐢 𝐬𝐚𝐛𝐚𝐭𝐨 𝟐𝟖.

Dalla notte di domani e per tutta la giornata di sabato (28/11/2020) 𝐬𝐨𝐧𝐨 𝐩𝐫𝐞𝐯𝐢𝐬𝐭𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐝𝐢𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐦𝐞𝐭𝐞𝐨𝐫𝐨𝐥𝐨𝐠𝐢𝐜𝐡𝐞 𝐚𝐯𝐯𝐞𝐫𝐬𝐞 con precipitazioni diffuse e localmente molto elevate su tutta la Sardegna meridionale ed orientale. Inoltre, saranno 𝐩𝐨𝐬𝐬𝐢𝐛𝐢𝐥𝐢 𝐦𝐚𝐫𝐞𝐠𝐠𝐢𝐚𝐭𝐞 𝐬𝐮𝐥 𝐬𝐞𝐭𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐨𝐫𝐢𝐞𝐧𝐭𝐚𝐥𝐞 𝐧𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐬𝐞𝐜𝐨𝐧𝐝𝐚 𝐩𝐚𝐫𝐭𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐠𝐢𝐨𝐫𝐧𝐚𝐭𝐚 𝐝𝐢 𝐬𝐚𝐛𝐚𝐭𝐨. La Protezione civile ricorda che in presenza di fenomeni temporaleschi è consigliabile restare nelle proprie abitazioni, se ti trovi in un locale seminterrato o al piano terra, salire ai piani superiori, limitare i trasferimenti in auto ai soli casi di urgenza, mantenersi informati sull’evoluzione dei fenomeni, sulle misure da adottare, sulle procedure da seguire indicate dalle strutture territoriali di protezione civile. Altresì, è fatto divieto di attraversare torrenti in piena sia a piedi che con qualsiasi mezzo, di sostare in prossimità di ponti e argini di torrenti e/o fiumi e di attraversare sottopassi.

In alcuni Comuni della Gallura hanno predisposto la chiusura delle Scuole: Con ordinanza sia il Comune di Golfo Aranci che il Comune di Olbia, hanno disposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado pubbliche e private. il Comune di Loiri Porto San Paolo ha disposto l’uscita anticipata delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di domani Venerdì 27/11 alle ore 13.30.

SCUOLE CHIUSE A SAN TEODORO

Comunicazione del sindaco di San Teodoro, Rita Deretta, a tutti i concittadini: appresa la notizia della positività al test Covid di 3 alunni della classe prima B della Scuola Primaria, di un docente della classe prima B della Scuola Secondaria ed in relazione all’evolversi del numero dei casi nel territorio, sono stata mio malgrado costretta a disporre in via precauzionale la 𝗰𝗵𝗶𝘂𝘀𝘂𝗿𝗮 𝗶𝗺𝗺𝗲𝗱𝗶𝗮𝘁𝗮 delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado dell’intero plesso scolastico di San Teodoro 𝗱𝗮𝗹 𝟮𝟱/𝟭𝟭/𝟮𝟬𝟮𝟬 𝗲 𝗳𝗶𝗻𝗼 𝗮𝗹 𝟬𝟴/𝟭𝟮/𝟮𝟬𝟮𝟬.

Questi 14 giorni ci consentiranno di valutare l’andamento dei contagi sul nostro territorio ed in particolare all’interno della popolazione scolastica; ovviamente, tale 𝗽𝗿𝗼𝘃𝘃𝗲𝗱𝗶𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 ha senso solo se tutti noi, consapevolmente, 𝗮𝗱𝗼𝘁𝘁𝗲𝗿𝗲𝗺𝗼 𝗰𝗼𝗺𝗽𝗼𝗿𝘁𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗶 𝗿𝗲𝘀𝗽𝗼𝗻𝘀𝗮𝗯𝗶𝗹𝗶 𝗲𝘃𝗶𝘁𝗮𝗻𝗱𝗼 sistematicamente possibili 𝗼𝗰𝗰𝗮𝘀𝗶𝗼𝗻𝗶 𝗱𝗶 𝗮𝘀𝘀𝗲𝗺𝗯𝗿𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼.

Vi chiedo di voler continuare a comportarvi con grande responsabilità con l’uso della mascherina, nell’igienizzazione regolare delle mani e nel mantenimento del distanziamento sociale, al fine di garantire la salute pubblica ed evitare ulteriori restrizioni (ad esempio chiusura di parchi, limitazione accesso spiagge, ecc.).Al contempo, mi sto attivando per procedere ad una riapertura in sicurezza dello stesso plesso scolastico mediante:- lo screening per mezzo di tamponi rapidi per tutti gli alunni della classe prima 1 B della scuola secondaria e del relativo corpo docente nella giornata di lunedì 30/11;- l’avvio di un protocollo dedicato di cui vi darò notizia in questi giorni.

Sono certa che la comunità Teodorina saprà comportarsi con grande senso di responsabilità e comprenderà il grande sacrificio che oggi ho chiesto a tutte le famiglie.

NUOVO DECRETO COVID-19 – CHIARIMENTI SULL’UTILIZZO DELLA MASCHERINA

Approvato il decreto Covid che proroga le disposizioni contenute nel Dpcm del 7 settembre modificando l’obbligo di portare sempre con sé la mascherina.

decreto covid

 

Resta il divieto di assembramento, maggiori controlli nelle zone della movida, con l’intervento dei militari dell’esercito impegnati nell’operazione “Strade sicure”. Nessun limite agli orari di apertura dei locali (le Regioni possono emanare ordinanza restrittive).

Restano infine le regole sugli eventi, sportivi e non: massimo 200 persone al chiuso e mille all’aperto. Resta vietato il ballo.

Quando esco di casa devo averla? Sì, va tenuta sempre a portata di mano rispettando le regole di igiene.

Se passeggio in un centro abitato devo indossarla? Sì, ogni volta che si sia in prossimità di una persona non convivente. Il testo del decreto parla di «tutti i luoghi all’aperto, allorché si sia in prossimità di altre persone non conviventi».

Se passeggio in una zona isolata devo indossarla? No, ma bisogna essere pronti a metterla se si incontrano altre persone.

Se mi fermo per strada o in una piazza devo indossarla? Sì, il decreto prevede l’«obbligo di indossarla in tutti i luoghi all’aperto ad eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi».

Che cosa devo fare se prendo un mezzo pubblico? Alla fermata e poi per salire a bordo bisogna sempre indossarla.

Se vado in macchina devo indossarla? No, se si è da soli o con i congiunti. Sì, si se a bordo si trasportano persone anche familiari ma non conviventi. Lo stesso vale per le moto.

Come devo comportarmi per gli altri mezzi di trasporto? Non devo usarla se vado in bicicletta o sul monopattino.

Se faccio attività motoria devo usarla? No, sia all’aperto sia al chiuso non deve essere indossata a meno che non si riesca a mantenere la distanza di 2 metri dalle altre persone.

Se sto in ufficio devo usarla? Sì, è obbligatoria sempre al chiuso a meno che non si stia in stanza da soli

Quando devo usarla in casa? Se sto a casa con persone non conviventi non è obbligatoria, ma gli esperti consigliano di utilizzarla soprattutto se si tratta di persone anziane oppure con patologie.

Se entro nei negozi devo usarla? Sì, è obbligatoria.

Al ristorante o al bar devo usarla? Al ristorante si deve indossare quando non si sta seduti al tavolo. Al bar si deve indossare prima e dopo la consumazione di cibo e bevande e in questo caso va mantenuta la distanza di un metro.

Al pub e nelle birrerie devo usarla? Sì, all’interno di pub, birrerie e altri locali la mascherina va indossata sempre e si può abbassare quando si mangia e si beve. All’esterno dei locali – dunque se porto un bicchiere o un panino fuori – valgono le stesse regole.

I minori devono indossarla? Sì, è obbligatoria dai 6 anni in su.

Le persone con disabilità devono indossarla? Sono esentati coloro che hanno patologie o disabilità incompatibili con la copertura di naso e bocca e «coloro che per agire con loro abbiano la stessa incompatibilità».

SANZIONI:

USO DELLA MASCHERINA: Per chi viola queste regole vanno da un minimo di 400 a un massimo di 1.000 euro.

PER I LOCALI CHE NON FANNO RISPETTARE L’OBBLIGO

Chi non fa rispettare i divieti all’interno del proprio locale è prevista la multa da 400 a 1.000 euro, ma non solo, si potrebbe subire anche la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni.

SAN TEODORO – 1 OTTOBRE, TUTTI A SCUOLA

Come da Ordinanza del sindaco di San Teodoro, la n. 39 del 17/09/2020, le lezioni avranno inizio il giorno Giovedì 1 Ottobre 2020.

Ecco le modalità e gli orari:

gli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria dovranno venire a scuola indossando la mascherina chirurgica;

le famiglie sono tenute a misurare quotidianamente, prima di accedere a scuola, la temperatura ai propri figli;

in nessun caso sarà consentito l’ingresso negli edifici, ai genitori di entrare sostare nel cortile di pertinenza dell’Istituto e creare assembramenti davanti alla scuola.

Il primo ottobre si ritiene necessario attuare uno scaglionamento degli ingressi allo scopo di far familiarizzare personale docente, alunni e genitori con le nuove procedure. Sono stati previsti orari di ingresso scaglionati, in modo da permettere agli insegnanti di indicare agli alunni i percorsi di accesso alle loro aule e ai servizi igienici. La ricreazione si svolgerà in appositi spazi separati da apposita opportuna segnaletica. In caso di maltempo la ricreazione si svolgerà generalmente all’interno della propria aula; a turno le sezioni/classi potranno usufruire di spazi più ampi, secondo un calendario da definire.

Dal 5 Ottobre, nelle more dell’attivazione del servizio di ristorazione scolastica, tutte le sezioni osserveranno il seguente orario:

Dal Lunedì al Sabato: Ingresso ore 8.00 – Uscita ore 13.00.

Dal 2 Ottobre, nelle more dell’attivazione del servizio di ristorazione scolastica, tutte le classi osserveranno il seguente orario: Dal Lunedì al Sabato: Ingresso ore 8.00 – Uscita ore 13.00: (classi 1/\A e 2/\ A)

Dal Lunedì al Venerdì: Ingresso ore 8.00 – Uscita ore 13.00: (classii-n,2^B,3^A,3^B,4^A,4^B,5^A,5^B) L’orario provvisorio verrà comunicato agli alunni il primo ottobre.

Dal 2 Ottobre, nelle more dell’attivazione del servizio ristorazione scolastica, tutte le classi osserveranno il seguente orario:

Dal Lunedì al Sabato: Ingresso ore 8.00 – Uscita ore 13.00. L’orario provvisorio verrà comunicato agli alunni il primo ottobre.

INFORMATIVA AUTOBUS

1 2