Porto Taverna Impatto 0

Ieri 24 giugno nella sede dell’Area Marina Protetta Tavolara Punta Coda Cavallo, è stato firmato il contratto e la consegna dei lavori per il progetto “Porto Taverna Impatto 0” che consiste nella realizzazione di una serie di servizi ecosostenibili: parcheggio veicolare arretrato rispetto alla spiaggia di Poro Taverna, percorsi naturalistici, servizi di ristoro e strutture per l’educazione ambientale e una passerella panoramica a Porto S. Paolo.

Il finanziamento complessivo  è di  1.900.0000 (unmilionenovecentomia) così ripartito: 700.000 per la ristrutturazione del locali ex SEP adibiti a “Centro didattico ed eco foresteria del mare”, 700.000 per il progetto “Porto Taverna a impatto 0”, e 500.000 per il progetto “Spiagge ecosostenibili dell’ AMP Tavolara Punta Coda Cavallo nel Comune di S. Teodoro”.

Presenti alla firma, Il presidente dell’Amp Alessandro Casella, il direttore Augusto Navone, Sindaco di Loiri Porto San paolo Francesco Lai, il Consigliere Regionale Giuseppe meloni, il vicesindaco Andrea Piredda e l’impresa esecutrice; in rappresentanza del Comune di San Teodoro, il Sindaco Mannironi Domenico e il consigliere Massimo Oggiano.

Magia del vento

Ecco come si presenta la Cinta oggi.

(Foto By Nadia Mou)

Spira il caldo vento di Scirocco e per chi è amante di Kitesurf e Windsurf, si presenta uno scenario unico, mare verde smeraldo e sullo sfondo, da cartolina, Tavolara con il suo bel cappello bianco.

(Foto By Nadia Mou)

A contrastare il cielo azzurro di San Teodoro i colorati aquiloni spinti dal vento, insomma, acqua e vento, i due elementi fondamentali per poter praticare windsurf, uno sport acquatico tra i più affascinanti e praticati in Italia e all’estero e il kitesurf L’emozionante sport dove puoi percepire il vento fra le mani e di navigare, sospeso tra il cielo e il mare.

(Foto By Nadia Mou)

si ringraziano per le foto Nadia Mou e Ufficio Turistico San Teodoro

Solinas: Aperture graduali per tornare alla normalità

[facebook url=”https://www.facebook.com/regioneautonomasardegna/videos/1167185920287785/” /]

Il Presidente in conferenza stampa dichiara che si aspettava un Dpcm più ampio nella riapertura di alcune attività e alcuni settori. Restano chiusi ampi settori dell’economia trainante della Sardegna fatte di micro e piccole imprese.

“è mio intendimento adottare un’ordinanza nelle prossime 48-72 ore che, pur mantenendo la salvaguardia della salute dei cittadini come stella polare, consenta in Sardegna aperture graduali per tornare a una nuova normalità”. Il riferimento del Presidente Solinas è rivolto alla cantieristica nautica, attività artigianali e commerciali, seconde case e le grandi opere in generale.

Un primo passaggio, dice Solinas è l’incontro con le associazioni di categoria per verificare la capacita del sistema per garantire le misure di sicurezza necessarie per la riapertura, quindi sistemi di areazione, uso dei dpi, accessi a norma: si lavora con il comitato scientifico e le associazioni per l’elaborazione di linee guida per garantire la sicurezza”. Il secondo passaggio riguarda una serie di verifiche con il governo e con il prefetto sulla “possibilità di garantire tutte le deroghe necessarie alle condizioni particolari della Sardegna”.

Siamo Regione autonoma con competenze particolari in determinati settori, vogliamo esercitare tutta l’Autonomia possibile, ma lo vogliamo fare in modo prudente”. Prosegue il Presidente Solinas dopo l’annuncio della firma nelle prossime 72 ore di una ordinanza che consentirà la ripartenza in deroga a quanto stabilito dall’ultimo Dpcm del governo.

La nuova ordinanza, dovrà prevedere “un’apertura di tutte quelle attività come le manutenzioni, la nautica, l’edilizia, le seconde case e i cantieri che possano garantire condizioni di sicurezza” e “progressivamente, occorre ricomprendere attività come quelle dei centri estetici e dei parrucchieri”.

Fonte ANSA.IT

Ulteriori misure urgenti preventive al COVID-19 a San Teodoro

Il primo Cittadino, Domenico Mannironi, per limitare il contagio da COVID-19, fino al 30 aprile 2020, ha disposto che, negli orari di apertura degli esercizi, uffici pubblici, postali, banche, mezzi pubblici e ogni altro luogo chiuso in cui è previsto l’accesso generico di persone, sarà possibile accedere solo indossando, guanti e idonee mascherine protettive o in mancanza di protezioni per naso e bocca utilizzare, ad esempio, foulard o sciarpe. I titolari, responsabili o dirigenti di uffici e esercizi pubblici, sono tenuti a richiedere, all’ingresso dei locali, di indossare i presidi di protezione individuale, quindi guanti e mascherine e in caso di rifiuto devono avvertire il Comando della Polizia Locale.
L’infrazione all’ordinanza sarà punita con la sanzione amministrativa d’importo variabile da euro 25,00 a euro 500,00.

A quanto disposto nell’ordinanza della Regione Sardegna, per misure urgenti preventive al contagio COVID-19, fatte salve le farmacie e le parafarmacie, è vietata l’apertura, oltre la domenica 12, nella giornata di lunedì 13 aprile 2020 degli esercizi commerciali di qualsiasi dimensione per la vendita di generi alimentari esentate dalla sospensione disposta con l’art. 1 del DPCM 11/03/2020.

San Teodoro e le sue spiagge

Foto Video Foto Design – San Teodoro

La Cinta, una delle tante splendide spiagge di San Teodoro, con una estensione di circa 5 km sita nella parte nord di San Teodoro. Caratteristica è la sua sabbia bianca e finissima, acqua cristallina e spiaggia molto larga offrendo una splendida vista sull’Isola di Tavolara.

È possibile accedere da due entrate, di cui la principale dotata di docce e bagni pubblici, parcheggio gratuito e a pagamento. Mentre sulla spiaggia vi sono due spaziosi Bar. Nella parte Ovest della spiaggia, separata dalle dune di sabbia fina e vegetazione mediterranea, si può ammirare la famosa Laguna di San Teodoro, visitabile con escursioni guidate a cavallo o direttamente in Laguna.

Nella Spiaggia si trovano servizi, in stabilimenti balneari, dove poter noleggiare lettini e ombrelloni e in direzione Nord, dopo metà spiaggia, potete trovare il kite zone per gli appassionati di kite surf.

Semplice da raggiungere a piedi dal centro di San Teodoro, in macchina ma anche con il Bus, nel periodo estivo, è possibile usufruire del servizio Beach Bus per raggiungere le principali spiagge del territorio.

Non so bene dove andrò né dove finirò, ma di certo sarà un posto vicino a una spiaggia, in modo da poter cominciare ogni giorno con la stessa tranquilla perfezione.John Grisham

Seguiteci, vi mostreremo tante altre splendide spiagge di San Teodoro…

Benedizione delle palme itinerante

In un momento difficile per tutte le comunità, il Parroco Don Alessandro, parrocchia di San Teodoro, non potendo celebrare come ogni anno la normalità della Santa Messa e benedizione delle palme, invita tutta la comunità Teodorina ad unirsi in preghiera da casa e seguirla, per chi può, mediante web con la Parrocchia.

A seguire, conclusa la Santa Messa, il parroco procede la celebrazione con la benedizione itinerante per le vie del Territorio di San Teodoro comprese frazioni, benedizioni del paese e delle famiglie, lasciando un ramoscello di olivo fuori di casa, sarà benedetto anche quello.

ORARIE E ITINERARIO

Partenza alle ore 17:00 1)Via dei Gerani 2) Via Asfodeli 3)Via Trentino ( Bar Europa) 4)Via Abruzzi 5)Via Campania in senso unico( casa Lenzarini) direzione salta salta.6)Via Asfodeli verso campo sportivo 7)Via Sicilia verso Via Rinaggiu ( scuole) 8)Uscita in Via Sardegna verso guardia medica.9)Uscita verso Bar Gallo Blu 10)Via Cala D’ambra 11)Via G.Deledda 12) Via del Tirreno verso la colonia 13)Via Olbia 14)Via Gramsci 15) Via Sardegna verso Eurospin 16)Via Nazionale verso Monti Pitrosu 17)Circonvallazione Monti Pitrosu verso Chiesa Sant’Andrea.18)Rientro verso San Teodoro 19)Nuragheddu 20)L’ Alzoni verso via Carlo Marx 21)L’ Alzoni verso via Veneto 22)Uscita strada Padru 23) Lu Lioni 24) La Suaredda di Supra e di Suttu 25) la Traversa, Lu Stazzu di Mezu 26) Buddittogliu 27)Buddittogliu verso Via Aresula 28) Direzione da Marmista Carta verso chiesa Sant’ Antonio 29) Straula 30) La Patimedda 31)Franculacciu – Schifoni- Stazzu Brusciatu.

Domenica delle Palme

Ingresso a Gerusalemme di Gesù, in sella a un asino e osannato dalla folla che lo salutava agitando rami di palma. È la domenica che precede la Pasqua e in questo giorno si ricorda il trionfale ingresso di Gesù a Gerusalemme.

La folla, radunata dalle voci dell’arrivo di Gesù, stese a terra i mantelli, altri tagliavano rami dagli alberi e agitandoli festosamente gli rendevano onore.

Prorogata la chiusura via mare e terra per altre 2 settimane

Il governatore Solinas, visto il decreto del 14 marzo per il contrasto e la diffusione del Coronavirus, ha voluto estendere la chiusura, in entrata e uscita dalla Sardegna, il traffico passeggeri via aerea e via mare. Solinas ha voluto estendere per altri 14 giorni anche il trasporto pubblico locale.

La proroga riguarda la riduzione del trasporto su ferrovia, metro leggera e pulman, mantenendo solo l’essenziale. Le limitazioni interessano anche il collegamenti marittimi per le Isole minori, mantenendo a disposizione solo i traghetti per le emergenze. In quest’ultimo caso è prevista la riduzione del 20% per le corse programmate (diurne) con L’isola di S.Pietro e La Maddalena e la riduzione del 50% per le corse programmate (notturni) delle stesse isole. Ridotte del 20% anche le corse programmate per l’isola dell’Asinara e sospensione totale con la Corsica.

Fonte ANSA.IT

Coronavirus: Presidente Solinas, 120mln per imprese e famiglie

È subito scontro tra forze politiche sulla ripartenza post-emergenza, già dalla prossima settimana arriverà il via libera ai 120 milioni stanziati dalla Giunta Regionale per dare un immediata liquidità alle famiglie e imprese in difficoltà a causa dell’emergenza COVID-19. Oggi il Presidente Solinas, come accordi presi con tutte le forse politiche, dovrebbe inviare la delibera con il pacchetto completo approvata mercoledì scorso. Si cerca la massima condivisione e lunedì tutti i presidenti dei gruppi potrebbero riunirsi per discutere eventuali modifiche da fare, mentre il disegno di legge dovrebbe entrare in aula martedì o mercoledì. Nei 120 mln potrebbero essere comprese anche risorse disponibili per il rifinanziamento del reddito di inclusione sociale.

La stessa intesa tra partiti non c’è invece per gli strumenti che il governatore vorrebbe adottare per il post emergenza. Ha parlato di una consistente iniezione di fondi, fino a un miliardo di euro per riorganizzare la ripartenza.

Fonte ANSA.IT

1 2 3